2969 visitatori in 24 ore
 184 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro



Silvia De Angelis

Silvia De Angelis

Amante di versi dell’immaginoso nasce a Roma Silvia De Angelis, sempre invogliata dal contatto con la gente per il suo carattere estroverso e comunicativo.
E’ affascinata dallo scrivere liriche e dopo un inizio poetico rivolto a elaborati dai toni “scarniti”, cresce notevolmente, modificando lo ... (continua)


La sua poesia preferita:
Geometrie nel silenzio
arcane geometrie
silenziano diagonali fatalità dei miei ricordi
nell'impercettibile taciturno scalpore
(briciole...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Complice di te
nell'intonaco sbiadito
d'un muro raffermo d'iridanti tocchi d'avorio
scorporo immagini di caldi tepori
carezzanti nel vespro dorato
riaccendono suasive atmosfere
di tue parole sottovoce
ampliate dal fascino d'un silenzio avvolgente

delicato...  leggi...

Vestita di nulla
Noi due raffinati duellanti d'amore
accentuiamo il dolce schernire
di fragili morsi e tenui sferzate di lingua
in un...  leggi...

Quadro d'inverno
Fuggir intenso desio
indomita folla

Si dimena colma di spasmi
nei frangenti festaioli

In cime perse nei boschi
soleo fuggir
di tradizione antica
riassaporar
melanconico sfondo

Trascende il cuor dall'usuale

Sbriciola intenso...  leggi...

Er concorso
E' 'ngruppetto compatto ch'ariva co' o' sguardo 'mpertinente adocchiando tutti
l'artri co' sufficienza...

So'...  leggi...

Nuovo nascer
Riflesso di cobalto luminoso
delimitante una sponda.

Di li'a poco s'inerpica
un minuscolo rivolo.

Rare ombre ondeggianti
sfumano d'intorno.

Versi dell'anima intinti
a forza in quel silenzio
escon flebili
come leggeri...  leggi...

Sentire di donna
Prismatici baleni
di un amor puro

Sembianze avea
di un fanciullo
per il suo spontaneo
e verecondo trasporto

Incredibile e unico
facea svanir quelle titubanze
che nel percorso
di una femmina
traggon freno
alla foga amorosa

Un angolo ove...  leggi...

Dentro l'anima
Sempre
ti sei proposto
irruento, essenziale
forbito
sfrontata sensualità
quasi bruciante
fili di ragione

Abile
celi
fosca nera ombra
Solerte
riaffiora
donandoti ancor più carisma
e...  leggi...

Bellezza
Bellezza
ch'imprime forza
Bellezza che anima
e volar fa cuore
Bellezza
che di brividi sfiora

BELLEZZA D'AMORE

Tu...  leggi...

Parte di me
Quell'attimo
sei fuggente
ove
rivedo
del mio crescer vissuto
attimi
inverosimile uguaglianza

Ora
nell'anima sobria
comprender
più intimo
so te
parte inestinguibile
mia interminata emozione
essenza evolutiva...  leggi...

Coccinella
Accattivante
divertente aspetto
cela
agressività intensa
elevata predazione

Coloristica...  leggi...

Ricami
Orbitanti insieme
gelido frangente

Soffusi intorno
inquieti zaffiri
caldi
crescenti rubini

Incantata
dolce malia
imperfetti sprigiona
titubanti tocchi
volti suggestionar
insito demone

Silenzioso scalpita
d'amor fremente

Tepore...  leggi...

Preludio
Ora che m'accarezzi
eludere più non posso
lusinghiere tentazioni

Svelti annientano dubbi
margine di luna appesi
lenti
scivolano nel buio

Morbide illusioni emergono
smussano
pensare angoloso

Dentro una nube
di soppiatto...  leggi...

Addio
Si affievoliscono le nubi e ti vedo...
titubante che sia l'ultima volta

Il tuo sguardo si perde in una linea indefinita
che traccia parabole colme di intensi soliloqui...

Sensualità, mordente sentimento, carezze dell'anima

Fluiscono in...  leggi...

Incontro
Breve intrattenimento
messaggero di pensieri d'amore

Lievi gestualità' volte
a carezzar l'epidermide
vogliosa di tocco leggero

Sospiri a volte trattenuti
altre ansimanti di sensazioni
nascono in fondo all'anima
che di rado il vento...  leggi...

Silvia De Angelis

Silvia De Angelis
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Geometrie nel silenzio (14/04/2011)

La prima poesia pubblicata:
 
Nuovo nascer (12/11/2009)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Tra morbide ciglia (12/12/2018)

Silvia De Angelis vi propone:
 Coccinella (09/03/2010)
 Nuovo nascer (12/11/2009)
 Vestita di nulla (13/01/2011)

La poesia più letta:
 
Porno (03/06/2010, 8559 letture)

Silvia De Angelis ha 14 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Silvia De Angelis!

Leggi i 16075 commenti di Silvia De Angelis


Leggi i racconti di Silvia De Angelis

Le raccolte di poesie di Silvia De Angelis


Autore del giorno
 il giorno 05/11/2012
 il giorno 30/10/2010
 il giorno 26/06/2010
 il giorno 14/03/2010

Autore della settimana
 settimana dal 26/11/2018 al 02/12/2018.
 settimana dal 21/11/2011 al 27/11/2011.
 settimana dal 20/06/2011 al 26/06/2011.
 settimana dal 18/01/2011 al 24/01/2011.

Silvia De Angelis
ti consiglia questi autori:
 carla composto
 Berta Biagini
rosanna gazzaniga
 Marinella Fois

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Silvia De Angelis? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Silvia De Angelis in rete:
Invia un messaggio privato a Silvia De Angelis.


Silvia De Angelis pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Denaro falso

Denaro falso è un racconto in due parti di Lev Tolstòj, ideato alla fine degli anni ottanta del XIX secolo, composto non (leggi...)
€ 0,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Silvia De Angelis

Vanesio

Uomini
Diletta suo ego
esaltante
sviscerato
tango d'amore
bordeggiante
tapine femmine

Vanesio
carismatico
intarsia
appariscente mosaico
smaltato
focose pecche

Dimentico
profondo valore
bisbigliata esistenza
suole
rubar bagliori
alle ombre del cammino

Trasparente effluvio
modula
tenebroso
delineante
stridente personalità

Annegata
periglioso oceanico
consuma
selvaggia solitudine
suo inseparabile carnefice

Silvia De Angelis 23/05/2010 06:27| 25| 3292 3272

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«Alcuni uomini vanitosi e con atteggiamenti superficiali... infine finiscono i loro giorni in profonda solitudine...»


 

I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«se il vanesio innamorato
coglie per te un giglio
non presentargli il tuo cuore
per renderlo felice
ma se egli sarà attento che
non cada rugiada dal giglio
è certo che si adoprerà
affinché non sgorghino
lacrime dai tuoi occhi"
non occorre fare di tutta un'erba un fascio
esiste ancora il vero sentimento così come tu sai
dimostrarlo nel tuo scrivere.
Grazie per le belle emozioni»
marcello plavier (24/05/2010) Modifica questo commento

«...daccordissimo con te con la nota... bellissima la tua poesia...»
Chiaraluna FiorellaGiovannelli (23/05/2010) Modifica questo commento

«Quanto vuoto interiore si nasconde in personalità egocentriche che vivono del proprio io, costruito e affermato nell'indifferenzaverso gli altri. Vivere sterile di uomini e donne destinati alla solitudine.»
Barbara Rossi (23/05/2010) Modifica questo commento

«Forse in fondo lo sa già, il vanesio, che finirà i suoi giorni da solo, ma ritenendosi troppo superiore agli altri, non gliene importa. Una volta ho incontrato un tizio che andava in giro ventandosi di aver letto mille libri in più degli altri... Si ostinava a scrivere e riscrivere sempre le stesse frasi, cambiando semplicemente l'ordine delle parole... finchè, esaurite tutte le combinazioni possibili, finalmente ammutolì.»
Club ScrivereNemesis Marina Perozzi (23/05/2010) Modifica questo commento

«Versi meravigliosi per descrivere una grande verità. Succede proprio così infatti - che chi persegue vane glorie, alla fine si ritrova da solo. Purtroppo i tempi moderni non aiutano e aumentano questo modo di fare, allontanando sempre più i cuori. Lirica molto piaciuta»
Raggioluminoso (23/05/2010) Modifica questo commento

«Anche questa ben delineata sagoma, o meglio bel disegno su di una maschera o su di un ruolo vuoto, volendo caricatura, esprime a perfezione l'assenza e il delirio di normalità, nella esasperata ricerca, tipica figura di balere, che effettivamente fa anche certa pena che umanamente si comprende. Molto ben apprezzata.»
Paolo Faccenda (23/05/2010) Modifica questo commento

«Molto bella, versi di impeccabile stesura che portano a profonda riflessione.
Apprezzatissima»
Nadia Mazzocco (23/05/2010) Modifica questo commento

«Piaciuta su tutta la terza strofa ma è l'intera poesia a suggestionare e a contenere belle immagini metaforiche.»
Giorgio Lavino (23/05/2010) Modifica questo commento

«Por lo general el egocentrismo de estos Narcisos, no le hace ver su triste realidad... van por la vida posándose de flor en flor, enamorando, creando falsos caminos... chupando todo lo que pueden para su propio beneficio, sin darse cuenta algunas veces causan daños con su proceder mesquino y egoísta. Al final? Si, quedaran completamente solos... Lírica actualízame y de fuerte impacto por el tema tratado. Apreciadísima lectura. Complementi»
Club ScrivereArelys Agostini (23/05/2010) Modifica questo commento

«Il narciso finirà vittima del proprio ego, troppo grande per contenerlo.
Bellissimi versi amica mia... fiocco.»
Violeta C (23/05/2010) Modifica questo commento

«il narcisismo negli uomini ha sempre le due facce della medaglia essere narcisisti e non avere un bricciolo di umiltà di sentimento da donare, ma essere presi soltanto da se stessi e prendendo tutto anche il sentimento come merce di conquista, può alla lunga rovesciarsi e questo porterà inevitabilmente alla solitudine e all'indifferenza, complimenti»
Moreno il Duca (23/05/2010) Modifica questo commento

«Nella vita non si può sempre essere al centro di tutto e di tutti – prima o poi i conti dovranno essere rifatti e sarà quello il momento in cui ci renderemo conto degli errori commessi.»
Club ScrivereBerta Biagini (23/05/2010) Modifica questo commento

«La vanità al maschile è peggiore della vanità al femminile. Il vanesio accumula nel tempo infinire esaltazioni del suo ego, manifestazioni di superiorità e narcisismo e, alla fine, tutti si allontaneranno lasciandolo solo, carnefice di se stesso.
Bellissimi versi molto piaciuti ed apprezzati.»
Ela Gentile (23/05/2010) Modifica questo commento

«grande verittà!...

la vanità, l'arrivismo, il potere... come la droga alla fine... lascia in braghe di tela...
la lirica lo spiega molto bene... l'inseparabile carnefice, è proprio il suo ego...
che smisurato lo accompagna... e poi lo lascia solo... a fare i conti con se stesso... componimento molto apprezzato. complimenti. cià.»
Aldo Bilato (23/05/2010) Modifica questo commento

«Ciò che si semina alla fine si raccoglie, se il narcisismo ed il vanesio mettono in primo piano se stessi senza l'umiltà, prima o poi si viene abbandonati e lasciati nella solitudine. Bellissima lirica in tutte le sue sfaccetature.»
Club ScrivereCalogero Pettineo (23/05/2010) Modifica questo commento

«Una poesia molto condivisa... la vanità non ha mai giovato a nessuno, essere vanitosi è estremamente inutile ed è uno dei difetti più grandi... il vanitoso allontanerà gli amici per rinchiudersi nel suo narcisismo ormai esasperato... magnifica poesia...»
Simone Bello (23/05/2010) Modifica questo commento

«Poesia assolutamente condivisa, perché anch'io sono convinta che gli uomini vanitosi siano tremendamente subdoli e terribili: non solo sfruttano i sentimenti delle donne, ma cercano di alimentare continuamente il proprio narcisismo senza senso. Il loro destino è davvero la solitudine. Complimenti per lo stile sempre fantasioso, elegante ed impeccabile.»
carla vercelli (23/05/2010) Modifica questo commento

«La vanità è parente stretta di tanti altri vizi... ed è inutile, non serve proprio a niente. eppure, vivendo nella società dell'immagine, ci scontriamo ogni giorno con persone vanesie... poesia molto bella.»
Salvatore Ferranti (23/05/2010) Modifica questo commento

«poesia molto saggia la vanità che diventa auto- lesione, poesia come sempre di estrema bellezza ed eleganza contenuto condiviso»
Giovanna De Santis (23/05/2010) Modifica questo commento

«le tue liriche sono sempre colme di saggezza e verità...gli uomini e donne superficiali vivono il momento di bellezza, ma poi finita la quale si ritrovano soli e abbandonati ...molto bella»
Club ScrivereMirella Santoniccolo Mairim14 (23/05/2010) Modifica questo commento

«L'ego ha preso il sopravvento in questa società...e gli uomini, in numero crescente, si fanno sempre più superficiali e vuoti, puntando tutto sull'apparenza.
Saggia e profonda, piaciutissima.»
Kiaraluna (23/05/2010) Modifica questo commento

«è la sorte destinata achi si fa scherno dell'amore, versi sublimi»
Citarei Loretta Margherita (23/05/2010) Modifica questo commento

«E' un esame "autoptico" di un "carnefice" di se stesso. Gli è compagna la sua solitudine»
mario calzolaro (23/05/2010) Modifica questo commento

«La vanità è sicuramente uno dei difetti più inutili che una persona possa portare con sé: non solo non offre nessun vantaggio pratico (se non una patetica autogratificazione, ma è uno degli ostacoli più grandi alla realizzazione di rapporti umani sinceri e duraturi. La vanità è odiosa (soprattutto per chi la subisce, ma almeno ha una sua ragione di essere: produce una gioia effimera, che dura finché la situazione è sostenibile. In assenza di condizioni facilitanti, spesso il vanitoso alterna momenti di grande euforia a momenti di grande delusione, ma, anche nei momenti positivi, l'ostilità delle persone che ha intorno inquina pesantemente la sua vita... e alla fine si troverà solo nella sua gabbia... Bellissima poesia»
Club ScriverePino Tota (23/05/2010) Modifica questo commento

«Il vanesio o la vanesia sia ben chiaro in fondo non sono altro che la trasposizione della società dei nostri giorni, mettere al primo posto della scala dei valori l'apparire al posto dell'essere, il lavoro e l'avanzamento di carriera nei confronti della famiglia, lo scrivere con ampollose parole al posto di un linguaggio fluido e modesto comprensibile da tutti (Dante è divenuto unico scrivendo in Volgare, i soldi al posto dei sentimenti, l'ostentare in genere ...sai che lista dovremmo fare... in fondo se ci pensi la nostra società porta questo ...ma penso che cambierà tutto molto presto»
Massimo Mangani (23/05/2010) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Uomini
Inguaribile malessere
Nel mezzo della notte
Fessure ambigue
L'abito di pioggia
Il ghetto infuriato
Senza vie di fuga
Velato rammarico
Fotogrammi nel vuoto
Dominio
Sottile strategia
Ragnatela
Vanesio
Solitario
Gelosia
Scontento
Fuggire
Giorno qualsiasi
Ritorno a sera

Tutte le poesie



Premio Scrivere 2011
Rivederti Tema libero
L'ultima prece Vittime da zolfo e piombo
Premio Scrivere 2010
Lapislazzuli Tema libero

Silvia De Angelis
 I suoi 29 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Il primo bacio d'amore (15/09/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Un giorno nella tormenta (06/12/2018)

Una proposta:
 
Un giorno nella tormenta (06/12/2018)

Il racconto più letto:
 
La volpe e la cicogna (Dialetto piemontese) (24/11/2010, 2785 letture)


 Le poesie di Silvia De Angelis



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it