3000 visitatori in 24 ore
 124 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro



Silvia De Angelis

Silvia De Angelis

Amante di versi dell’immaginoso nasce a Roma Silvia De Angelis, sempre invogliata dal contatto con la gente per il suo carattere estroverso e comunicativo.
E’ affascinata dallo scrivere liriche e dopo un inizio poetico rivolto a elaborati dai toni “scarniti”, cresce notevolmente, modificando lo ... (continua)


La sua poesia preferita:
Geometrie nel silenzio
arcane geometrie
silenziano diagonali fatalità dei miei ricordi
nell'impercettibile taciturno scalpore
(briciole...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Complice di te
nell'intonaco sbiadito
d'un muro raffermo d'iridanti tocchi d'avorio
scorporo immagini di caldi tepori
carezzanti nel vespro dorato
riaccendono suasive atmosfere
di tue parole sottovoce
ampliate dal fascino d'un silenzio avvolgente

delicato...  leggi...

Vestita di nulla
Noi due raffinati duellanti d'amore
accentuiamo il dolce schernire
di fragili morsi e tenui sferzate di lingua
in un...  leggi...

Quadro d'inverno
Fuggir intenso desio
indomita folla

Si dimena colma di spasmi
nei frangenti festaioli

In cime perse nei boschi
soleo fuggir
di tradizione antica
riassaporar
melanconico sfondo

Trascende il cuor dall'usuale

Sbriciola intenso...  leggi...

Er concorso
E' 'ngruppetto compatto ch'ariva co' o' sguardo 'mpertinente adocchiando tutti
l'artri co' sufficienza...

So'...  leggi...

Nuovo nascer
Riflesso di cobalto luminoso
delimitante una sponda.

Di li'a poco s'inerpica
un minuscolo rivolo.

Rare ombre ondeggianti
sfumano d'intorno.

Versi dell'anima intinti
a forza in quel silenzio
escon flebili
come leggeri...  leggi...

Sentire di donna
Prismatici baleni
di un amor puro

Sembianze avea
di un fanciullo
per il suo spontaneo
e verecondo trasporto

Incredibile e unico
facea svanir quelle titubanze
che nel percorso
di una femmina
traggon freno
alla foga amorosa

Un angolo ove...  leggi...

Dentro l'anima
Sempre
ti sei proposto
irruento, essenziale
forbito
sfrontata sensualità
quasi bruciante
fili di ragione

Abile
celi
fosca nera ombra
Solerte
riaffiora
donandoti ancor più carisma
e...  leggi...

Bellezza
Bellezza
ch'imprime forza
Bellezza che anima
e volar fa cuore
Bellezza
che di brividi sfiora

BELLEZZA D'AMORE

Tu...  leggi...

Parte di me
Quell'attimo
sei fuggente
ove
rivedo
del mio crescer vissuto
attimi
inverosimile uguaglianza

Ora
nell'anima sobria
comprender
più intimo
so te
parte inestinguibile
mia interminata emozione
essenza evolutiva...  leggi...

Coccinella
Accattivante
divertente aspetto
cela
agressività intensa
elevata predazione

Coloristica...  leggi...

Ricami
Orbitanti insieme
gelido frangente

Soffusi intorno
inquieti zaffiri
caldi
crescenti rubini

Incantata
dolce malia
imperfetti sprigiona
titubanti tocchi
volti suggestionar
insito demone

Silenzioso scalpita
d'amor fremente

Tepore...  leggi...

Preludio
Ora che m'accarezzi
eludere più non posso
lusinghiere tentazioni

Svelti annientano dubbi
margine di luna appesi
lenti
scivolano nel buio

Morbide illusioni emergono
smussano
pensare angoloso

Dentro una nube
di soppiatto...  leggi...

Addio
Si affievoliscono le nubi e ti vedo...
titubante che sia l'ultima volta

Il tuo sguardo si perde in una linea indefinita
che traccia parabole colme di intensi soliloqui...

Sensualità, mordente sentimento, carezze dell'anima

Fluiscono in...  leggi...

Incontro
Breve intrattenimento
messaggero di pensieri d'amore

Lievi gestualità' volte
a carezzar l'epidermide
vogliosa di tocco leggero

Sospiri a volte trattenuti
altre ansimanti di sensazioni
nascono in fondo all'anima
che di rado il vento...  leggi...

Silvia De Angelis

Silvia De Angelis
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Geometrie nel silenzio (14/04/2011)

La prima poesia pubblicata:
 
Nuovo nascer (12/11/2009)

L'ultima poesia pubblicata:
 
A Testaccio (08/12/2018)

Silvia De Angelis vi propone:
 Coccinella (09/03/2010)
 Nuovo nascer (12/11/2009)
 Vestita di nulla (13/01/2011)

La poesia più letta:
 
Porno (03/06/2010, 8556 letture)

Silvia De Angelis ha 14 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Silvia De Angelis!

Leggi i 16066 commenti di Silvia De Angelis


Leggi i racconti di Silvia De Angelis

Le raccolte di poesie di Silvia De Angelis


Autore del giorno
 il giorno 05/11/2012
 il giorno 30/10/2010
 il giorno 26/06/2010
 il giorno 14/03/2010

Autore della settimana
 settimana dal 26/11/2018 al 02/12/2018.
 settimana dal 21/11/2011 al 27/11/2011.
 settimana dal 20/06/2011 al 26/06/2011.
 settimana dal 18/01/2011 al 24/01/2011.

Silvia De Angelis
ti consiglia questi autori:
 carla composto
 Berta Biagini
rosanna gazzaniga
 Marinella Fois

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Silvia De Angelis? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Silvia De Angelis in rete:
Invia un messaggio privato a Silvia De Angelis.


Silvia De Angelis pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Con gli occhi chiusi

"Con gli occhi chiusi" è un romanzo di matrice autobiografica; nella figura del protagonista, Pietro, si (leggi...)
€ 0,99


Silvia De Angelis

Poveri di oggi

Sociale
è un rovistare forzosamente
nel recipiente stracolmo di mucillagini avariate
mischiate a chincaglie maleodoranti...
mulinano nelle mani addestrate
ad acciuffare scorie viventi o avvizzite
nella strada accidentata
ove pusillanimi e snob ringalluzziti
sfogliano corolle odorose
nello sfarzo d'avvolgente primavera
boicottando ruvidi inverni
di coloro che hanno suole di pelle
nell'asfalto ricamato di gelo


Silvia De Angelis 13/10/2011 06:41| 23| 1583 1573


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Alessandro Labriola
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

 

I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Versi profondi, intensi e veri che fanno muovere i pensieri. Apprezzo infinitamente questa poesia che mi piace molto. Complimenti Silvia1»
Ela Gentile (09/05/2012) Modifica questo commento

«Una poesia toccante, e una chiusa che mi ha emozionata:...coloro che hanno SUOLE DI PELLE nell'asfalto ricamato di gelo. Questo pensiero è straziante, perché è così vero! Versi che incidono l'anima!»
rosanna gazzaniga (16/10/2011) Modifica questo commento

«la tristezza della precarieta' che ci pone alla stregua di animali in cerca d'avanzi uomini che hanno perduto dignita' di vita... molto apprezzata»
Club ScrivereMidesa (14/10/2011) Modifica questo commento

«Una realtà crudele che troppo spesso mi è capitato di vedere e che ogni volta provoca un sussulto al cuore. Fa male vedere persone costrette a raccogliere avanzi per vivere mentre ce ne sono molte altre che sprecano senza ritegno e hanno molto più di quel che meritano. Ammirato, complimenti»
Rossi Alessio (14/10/2011) Modifica questo commento

«Non posso che chinare il capo davanti ad un grande poeta...»
Giulia Gabbia (14/10/2011) Modifica questo commento

«C'è troppa ingiustizia nel mondo, chi ha troppo e spreca e chi muore di fame e la via di mezzo si sta sempre più assottigliando per cui si stanno delineando nuove forme di povertà in conseguenza della grave crisi eonomica.
Poesia ben scritta che delinea in modo incisivo una cruda realtà, molto apprezzata.»
Club ScrivereCinzia Gargiulo (14/10/2011) Modifica questo commento

«Caminamos por un mundo donde todo es equivocado. Lamentablemente y quizás parezca exagerado, pero la pobreza esta visitando mas seguido a muchos hogares en el mundo. De las clases sociales, A, B y C, solo queda el rumor ... La A se hizo mas poderosa, la B paso al escalón C y los que estaban en este escalón pasaron a lo extremo, eso personajes que vemos cada día en las calles buscando y pidiendo para poder comer. Lírica que he apreciado leer. Complimenti»
Club ScrivereArelys Agostini (14/10/2011) Modifica questo commento

«Nulla da aggiungere a ciò che è già stato detto. Ma "l'asfalto ricamato di gelo"è costellato solo di parole e non dai fatti. Pena infinita e mai un gesto concreto, reale, un grido coraggioso di ribellione. Chi ha fame vuole mangiare, ancor prima di essere compreso. Colpita e provocata come sempre dai versi dell'Autrice, mi scuso per la mia arroganza...»
Garbofania (14/10/2011) Modifica questo commento

«Eppure giriamo la testa dall'altra parte quando assistiamo a simili scene – come se ci vergognassimo di quanto accade ai nostri occhi – il colmo dei colmi è il vedere il sorriso di queste persone quando riescono a raggranellare qualcosa – anche bere l'ultima goccia di un caffè rimasto nel bicchierino rende per loro fantastico quell'istante.»
Club ScrivereBerta Biagini (13/10/2011) Modifica questo commento

«quanti per sopravvivere si riducono a questa realtà, tristissima... apprezzatissimi versi che la evidenziano, con una splendida forma»
Club ScrivereRita Stanzione (13/10/2011) Modifica questo commento

«...dura realtà molto triste che sottolinea, purtroppo, una società d' ingiustizia improntata allo spreco, attorniata da gente che non possiede nulla, costretta a rovistare nei rifiuti, nel superfluo di chi ha tanto.
Profondi e apprezzati versi.»
lady oscar (13/10/2011) Modifica questo commento

«una riflessione intensa ed interessante, molto condivisa, una situazione economica che non potrà contunuare a lungo... complimenti per la lirica»
Emanuele Martina (13/10/2011) Modifica questo commento

«Una bella riflessione... un tema che è molto attuale e lo sivive ogni giorno sempre di più...una povertà galoppante... in cui i più deboli restano invischiati... siano essi adulti che giovani vite... messi faccia a faccia con questa crisi che non risparmia nessuno...
Certo che fa male alla sensibilità di chi osserva e alla violentata dignità di quelli che subiscono... Grande carattere nella stesura dei versi... arriva tutta l'incognita dei giorni...
Molto apprezzata...»
Club ScrivereAntonio Biancolillo (13/10/2011) Modifica questo commento

«Dura realtà, della quale non possiamo non sentirci corresponsabili... anche se pur abbraccia problemi di sottocultura...
Redatta come sempre con ricercatezza ed eleganza. Brava Silvia»
Idalgo Visconti (13/10/2011) Modifica questo commento

«La dura realtà dei nostri giorni...
Lirica piaciutissima, complimenti poetessa!»
Luigi Arcopinto (13/10/2011) Modifica questo commento

«Sotto occhi indiscreti di una società consumistica, che fa sfarzo del suo vergognoso spreco, si perpetua fra rifiuti il logorare di un esistere precario, indigente, derelitto. Una classe snobbata da musi cagneschi, come una feccia da colata borghese, continua a sopravvivere nei sottoponti, nelle stazioni e fra il degrado di vicoli nascosti. Una vergogna a cielo aperto fra città metropolitane abitate da umanità senza occhi né pudore. Immagini agghiaccianti di una realtà quotidiana apparentemente invisibile in una lirica eccelsa a denunciare l'indifferenza nei confronti di chi soffre per la propria condizione.»
Giovanni Chianese (13/10/2011) Modifica questo commento

«versi eccelsi, per una tematica a dir poco nobile!
i poveri ... persone di notevole dignità, poco si lamenteno
e molto insegnano, anche se poco spazio viene loro concesso.
Condivisa e sentita profondamente!»
Maria Rosa Cugudda (13/10/2011) Modifica questo commento

«Per me i barboni sono speciali, sono magici ... lo so che posso apparire fuori di testa, ma è quello che ho sempre pensato; sono ammirata dal mondo che hanno in testa e molti di loro lo diventano per scelta (esperienza personale), ad avere l'opportunità di un lavoro ed un degno riparo scelgono "il ponte" rinunciando al calore consapevoli dell'incognito futuro, ottima tematica, lirica apprezzata molto»
Sadness (13/10/2011) Modifica questo commento

«Bella l'antitesi tra l'infinita primavera di chi ha e l'eterno inverno di chi non ha nulla. Un'immagine di povertà che colpisce questa affannosa ricerca in ciò che altri rifiutano. Versi come di consueto ricercati e fascinosi. Molto apprezzata, segnalata e fiocco.»
filiberto (13/10/2011) Modifica questo commento

«E' bellissima Silvia e le metafore sono davvero eccellenti. Altissimo il contenuto... A volte vorrei che si tornasse molto indietro nel tempo quando i "galluzzi" dovevano temere almeno di perdere la TESTA... Ora sembra solo un inestricabile groviglio che non permette di venirne fuori.»
Club ScrivereDuilio Martino (13/10/2011) Modifica questo commento

«spesso queste figure... penzolanti, che rovistano affannosamente nei rifiuti ci ricordano la triste e dura realtà delle cose... la caducità di tutto questo meccanismo che ci attornia, ci controlla... guardare questa gente è come un sibillino schiaffo... ci mostra che potrebbe essere... potrebbe accadere... una società democratica che nel 2011 permette ancora bambini che muoiono per inedia nei paesi più svantaggiati e persone che per vari motivi si ritrovano di fronte ai cassonetti... beh ...qualcosa è andato storto... è questa la verità cruda... abbiamo sbagliato tutto... abbiamo e continuiamo a sbagliare direzione... la strada è senza uscita e prima o poi... capolinea...
ottimo testo crudo e vero da segnalare»
EnzoL (13/10/2011) Modifica questo commento

«purtroppo oggi causa la crisi sono in aumento le persone disagiate, anche se è un problema, che sempre vi è stato, ma che solo oggi viene alla ribalta della cronaca, complimenti , notevole poesia»
Citarei Loretta Margherita (13/10/2011) Modifica questo commento

«Si poteva pensare benissimo che poveri oggi non ce ne sono più,ma non è così purtroppo.
Ci sono persone che vivono costantemente nella precarietà,e cosa fa la nostra società del benessere?
Rende sempre più povero chi lo è già.Poesia molto bella e apprezzata»
Shelly Nicole Del Santo (13/10/2011) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Sociale
Piccole dita
L'ultima prece
Lo scheletro
Roma 15 ottobre 2011
Poveri di oggi
Il ricercatore
Il non detto
Apice indecente
Il dittatore
Oasi sconosciuta
Il corrotto
Handicap
Tempi moderni
Luce dell'universo
Vento di libia
Verve del cuore
Aroma di vaniglia
Incidenze nella luna oscura
Molecole di cielo
Logore sfumature
Oscuri confini
La vendifumo
Luce radente
Resa d'attimi
Effimero traguardo
Il diverso
Ateo
Il medico
Censore
Avaro
Giocoliere
Piuma
A teatro
Terra arsa
Vampiro
Fisarmonica
Artiere
L'ambulante
Rosso vermiglio
Scugnizzo
Emigranti

Tutte le poesie



Premio Scrivere 2011
Rivederti Tema libero
L'ultima prece Vittime da zolfo e piombo
Premio Scrivere 2010
Lapislazzuli Tema libero

Silvia De Angelis
 I suoi 29 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Il primo bacio d'amore (15/09/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Un giorno nella tormenta (06/12/2018)

Una proposta:
 
Un giorno nella tormenta (06/12/2018)

Il racconto più letto:
 
La volpe e la cicogna (Dialetto piemontese) (24/11/2010, 2784 letture)


 Le poesie di Silvia De Angelis



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it